Accedi al corso

Presentazione

A.A. 2019-2020

Alla pagina Ammissioni di questo sito sono pubblicati gli esiti delle prove di ammissione di aprile e settembre 2019.



Logo

Corso di laurea triennale in
SCIENZE INTERNAZIONALI E ISTITUZIONI EUROPEE
Classe di laurea L-36


Il Corso di laurea in Scienze internazionali e istituzioni europee (SIE) fa capo al Dipartimento di Studi internazionali, giuridici e storico-politici dell’Università degli Studi di Milano, nell’ambito della Facoltà di Scienze politiche, economiche e sociali.

Il Corso mira ad offrire ai giovani una preparazione multidisciplinare sulle relazioni internazionali, intese in senso ampio: tra Stati e organizzazioni internazionali intergovernative (quali le Nazioni Unite e l’Unione europea), tra attori pubblici e attori privati (individui, imprese, ONG) e tra attori privati. Tali relazioni sono affrontate in una prospettiva giuridica, economica, politologica e sociologica, senza dimenticare l’indispensabile sguardo storico.
L’attuale realtà internazionale è estremamente complessa, poiché alle spinte in direzione della globalizzazione dei mercati e all’emergere o al protrarsi di problemi sempre più di carattere globale (si pensi al cambiamento climatico o alla proliferazione nucleare) nonché ai conseguenti tentativi di trovare soluzioni condivise quando non di istituire forme di governance sovranazionale, si contrappongono una frammentazione sempre più accentuata del quadro politico complessivo, chiusure nazionalistiche e divisioni che rischiano di frantumare anche vari Stati al loro interno.
La comprensione di tale realtà richiede persone dotate di competenze ampie e trasversali, in grado di considerare con mente aperta le varie sfaccettature di un mondo internazionale in continua evoluzione. Tali competenze trasversali e tale apertura mentale, che caratterizzano il laureato e la laureata in SIE, sono essenziali in ambiti professionali quali la carriera diplomatica e altre carriere nel settore pubblico e nell’ambito delle organizzazioni internazionali, ma anche nelle ONG internazionali e nelle imprese che operano con l’estero.

Il percorso di studi comprende un biennio comune, nel quale gli studenti acquisiscono competenze di base nei settori giuridico, economico, politologico, sociologico e storico, applicati alla realtà internazionale. Molta attenzione è riservata allo studio o all’approfondimento della conoscenza di due lingue straniere. Gli studenti hanno anche la possibilità, se in possesso di un’ottima conoscenza della lingua inglese, di frequentare alcuni insegnamenti del primo anno in inglese.

Nel terzo anno il Corso di laurea si scinde in quattro diversi percorsi che, a seconda delle preferenze dello studente, si concentrano su:
  • le istituzioni internazionali e le relazioni internazionali tra attori pubblici (curriculum A);
  • il commercio internazionale e le relazioni commerciali internazionali tra attori pubblici e privati(curriculum B);
  • lo studio della società e delle istituzioni dei Paesi extraeuropei (curriculum C);
  • i processi di integrazione e sulle istituzioni europee (curriculum D).
Gli studenti hanno la possibilità di effettuare uno stage, anche all’estero, presso enti, società e istituzioni di varia natura, a completamento del loro percorso. Il Corso di laurea offre altresì la possibilità di effettuare soggiorni Erasmus presso varie prestigiose sedi universitarie estere, non solo in Europa.

Presidente: prof.ssa Giovanna Adinolfi
Responsabile Erasmus+ e mobilità internazionale: prof. Piero Graglia
Responsabile stage e altre attività formative: prof.ssa Daniela Vignati
Tutor: dott.ssa Federica Favuzza, dott. Loris Marotti (posta elettronica: sie@unimi.it)
Rappresentanti degli studenti: Alessandro De Vita, William Grandonico, Giada Pagnoni, Giulio Petrillo.

Il Corso di laurea è sottoposto al monitoraggio della Commissione paritetica docenti-studenti del Dipartimento di studi internazionali, giuridici e storico-politici. Clicca qui per avere informazioni sulla sua composizione e i suoi lavori e qui per guardare un video esplicativo.


Ammissioni

Ammissione al Corso di laurea in Scienze internazionali e istituzioni europee

Qui di seguito sono riportate le informazioni su:

1. Ammissione al corso di laurea per l'a.a. 2019/2020
2. Obblighi formativi aggiuntivi (OFA)
3. Immatricolazione
4. Test di posizionamento di lingua inglese

1. Ammissione al corso di laurea per l'a.a. 2019-2020

Il Corso di laurea in Scienze internazionali e istituzioni europee è a numero programmato, con un numero massimo di studenti ammessi al primo anno pari a 400.
L'accesso è condizionato al superamento di una selezione basata su
  • la valutazione del profitto scolastico;
  • il superamento del test di ammissione.
Ai fini della graduatoria finale di merito si attribuirà un peso pari al 75% all’esito del test di ammissione e un peso pari al 25% al profitto scolastico.

Clicca qui per consultare il bando di ammissione - selezione settembre 2019 (scorrere sino a circa 2/3 della pagina).
Le informazioni che seguono hanno scopo meramente informativo. Gli interessati sono tenuti a seguire le istruzioni riportate sul bando.

Il profitto scolastico sarà così misurato:
  • selezione Aprile 2019: media aritmetica dei voti conseguiti nel 4° anno di scuola superiore;
  • selezione Settembre 2019: voto di maturità.

Il test di ammissione è il TOLC-E del CISIA (Consorzio Interuniversitario Sistema Integrati per l'Accesso).

Il TOLC-E può essere sostenuto
  • presso l'Università di Milano, nei giorni 9-10 aprile 2019 (per 220 posti, iscrizioni chiuse) e 2-3 settembre 2019 (per 180 posti), oppure
  • presso una delle sedi del test, indicate sul sito del CISIA.
Il TOLC-E è articolato in 4 sezioni:
  • comprensione verbale (10 domande)
  • logica (13 domande)
  • matematica (13 domande)
  • inglese (30 domande)

L'esito della sezione di Inglese non è considerato ai fini della compilazione della graduatoria di ammissione.

Anche gli studenti che chiedono il trasferimento da altri corsi di laurea devono effettuare la prova di selezione e posizionarsi utilmente in graduatoria. Sono esentati dalla prova, per l’accesso al secondo e al terzo anno, gli studenti provenienti dal Corso di laurea in Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano, qualora abbiano acquisito, rispettivamente, 30 e 60 CFU e siano in possesso dei requisiti curricolari previsti.

Clicca qui per avere maggiori informazioni sulla struttura del TOLC-E e per consultare la guida di preparazione al test.
Tramite il sito CISIA è possibile accedere a delle esercitazioni, per una simulazione del TOLC-E. Clicca sulla voce "Esercitati" sulla hompepage del sito.

Clicca qui per visualizzare l'esito della prova di ammissione di aprile 2019 e gli eventuali Obblighi formativi formativi assegnati agli ammessi.

Clicca su "esiti selezione ammissioneSIE" e “esiti selezione ammissione SIE studenti NON UE” per visualizzare l'esito della prova di ammissione di settembre 2019 e gli eventuali obblighi formativi aggiuntivi assegnati.

Gli studenti pre-immatricolati devono confermare l'immatricolazione entro il 6 settembre 2019 accedendo ai Servizi online Sifa e inserendo il voto di maturità. Per accedere al servizio, clicca qui e segui il percorso "Immatricolazioni corsi di laurea e cambio corso matricole - Conferma delle immatricolazioni"

Clicca qui di seguito per visualizzare l'esito della prova di ammissione dei mesi di aprile e settembre 2018.

2. Obblighi formativi aggiuntivi (OFA)

Agli studenti ammessi che nelle prime tre aree del TOLC-E non superino il punteggio indicato nel bando di ammissione, sono assegnati obblighi formativi aggiuntivi (OFA).

L'eventuale attribzione degli OFA è comunicata agli interessati tramite la pubblicazione della graduatoria delle prove di ammissione.

Nel caso siano attribuiti OFA; gli interessati sono tenuti a seguire di corsi o laboratori (anche on-line) o a consultare di materiali di studio integrativi. Gli oFA devono essere soddisfatti e verificati entro il mese di giugno dell'anno successivo a quello di immatricolazione. Qualora questo termine non sia rispettato, il successivo anno accademico sarà possibile sostenere solo gli esami del primo anno.

Nell'a.a. 2018/2019, sono stati organizzati due corsi di
  • Lingua italiana
  • Logica e matematica.
Clicca qui per avere maggiori informazioni sul contenuto dei due corsi e sulle date e modalità di verifica.

3. Immatricolazione


Clicca di seguito per avere informazioni sulla procedura di immatricolazione.

4. Test di posizionamento di lingua inglese

Per frequentare proficuamente il Corso di laurea, è necessario possedere una conoscenza della lingua inglese di livello almeno B2.

Al fine di accertare la loro preparazione iniziale, dopo l'immatricolazione agli studenti è richiesto di sostenere un Test di posizionamento (Placement test), per accertare il loro livello di conoscenza della lingua inglese.
Sono essere esonerati dal test:
  • gli studenti in possesso di corrispondenti certificazioni linguistiche (conseguite al massimo entro 3 anni dalla data di presentazione della domanda di ammissione al corso, e inviate all'Ateneo secondo le modalità sotto indicate);
  • gli studenti che hanno ottenuto l’equivalente del diploma di scuola secondaria superiore in un percorso di studi che utilizza l’inglese come lingua principale di insegnamento.

Se l'esito del Placement test prova una conoscenza della lingua inglese di livello inferiore al B2, è attribuito un obbligo formativo aggiuntivo (OFA). In tal caso, gli studenti interessati dovranno frequantare i corsi di recupero fino al conseguimento dell'idoneità B2, propedeutica rispetto al sostenimento dell’esame di English for International Relations.

Il test di posizionamento e i corsi di recupero sono gestiti dal Servizio linguistico dell'Ateneo di Milano (SLAM) .
Clicca qui per informazioni su
  • l'iscrizione al Placement test,
  • le certificazioni di lingua inglese riconosciute dall'Ateneo e le modalità di invio e
  • i corsi di recupero di lingua inglese.

Piano degli studi

Qui di seguito sono riportate le informazioni su:

1. Manifesto degli studi, orario delle lezioni, esami
2. Abilità informatiche
3. Ulteriori attività formative
3.1 Accertamenti conoscenze linguistiche progredite
3.2 Accertamento conoscenze informatiche progredite
3.3 Laboratori
3.4 Stage e tirocini
4. Prova finale e servizi della Biblioteca di Scienze politiche Enrica Collotti Pischel
5. Tabella dei servizi e procedura reclami

1. Manifesto degli studi, orario delle lezioni, sessioni d'esame

Il Corso di laurea è articolato in:
  • un biennio di 13 insegnamenti comuni;
  • un terzo anno con 6 insegnamenti differenziati in base alle scelte dello studente;
  • altre attività formative, a scelta degli studenti (accertamento conoscenze linguistiche progredite, accertamento conoscenze informatiche progradite, laboratori o stage).

Al terzo anno gli studenti possono scegliere tra quattro diversi percorsi formativi:
  • Curriculum A: Istituzioni e organizzazioni internazionali;
  • Curriculum B: Commercio internazionale;
  • Curriculum C: Istituzioni dei Paesi extraeuropei;
  • Curriculum D: Integrazione europea.

Manifesto degli studi a.a. 2019-2020

Il programma di ciascun insegnamento può essere consultato tramite la pagina "Corsi e docenti" di questo sito.

Per alcuni esami del secondo e del terzo anno sono previste delle propedeuticità:

Nell'a.a. 2019-2020, il calendario delle lezioni è strutturato in tre trimestri:

    1° Trimestre: dal 23 settembre 2019 al 30 novembre 2019;
    2° Trimestre: dal 7 gennaio 2020 al 21 marzo 2020;
    3° Trimestre: dal 6 aprile 2020 al 4 luglio 2020.
Per maggiori informazioni sugli orari delle lezioni, clicca qui.

Le sessioni di esame sono programmate al termine di ciascun trimestre.
Nel corso dell'anno accademico sono previste sei sessioni di esame per ciascun insegnamento, secondo il seguente calendario:
  • Corsi del primo trimeste: dicembre 2019; gennaio, marzo-aprile, maggio-giugno, luglio e novembre 2020;
  • Corsi del secondo trimeste: novembre e dicembre 2019; marzo-aprile, maggio-giugno, luglio e settembre 2020;
  • Corsi del terzo trimeste: novembre 2019; gennaio, marzo-aprile, maggio-giugno, luglio e settembre 2019.
Per avere maggiori informazioni, clicca qui.

Sulle modalità di iscrizione agli esami, clicca qui

2. Abilità informatiche

Con l’avvio del prossimo a.a 2019/20 è prevista l’attivazione del nuovo Servizio di Accertamento delle Competenze Informatiche di base (3CFU Informatica).

Referente del Servizio sarà il CTU Centro per l’Innovazione Didattica e le Tecnologie Multimediali.

Il nuovo Servizio consente il conseguimento dei 3CFU al termine del completamento di un percorso didattico online, della partecipazione facoltativa a due sessioni di laboratorio in aula informatica e al superamento di una prova di valutazione in aula informatica.

Il calendario delle sessioni di laboratorio e di esami sarà reso disponibile all’interno della piattaforma dedicata al Servizio. Saranno previste sessioni durante l’intero anno accademico (primo e secondo semestre).

L’accesso alla piattaforma avviene mediante questo indirizzo: http://3cfuinformatica.unimi.it
A decorrere dal prossimo ottobre, le matricole del nuovo anno accademico e gli studenti degli anni precedenti che dovessero ancora conseguire i 3 CFU di accertamento informatico, potranno accedere alla piattaforma e fruire di questo nuovo Servizio.

Gli studenti che invece avessero già fatto accesso ai corsi di accertamento delle competenze informatiche durante l’anno accademico 2018/19 o nei precedenti e che non avessero ancora completato il percorso online o conseguito i crediti, potranno decidere se proseguire con l’attuale edizione di corso - attivo sino a fine gennaio 2020 - oppure se ricominciare dall’inizio accedendo al nuovo Servizio.

Coloro che decideranno di proseguire l’attività nei corsi dell’edizione 2018/19 potranno svolgere l’esame solo fino all’appello di gennaio 2020. Le date degli appelli previsti sino a questa data, saranno riportate all’interno degli ambienti online dedicati all’erogazione dei suddetti corsi.

A decorrere da febbraio 2020 saranno attivi solo i corsi del nuovo Servizio, con date dedicate di laboratorio e esami, mentre i corsi precedenti saranno chiusi.

In alternativa, è possibile presentare una certificazione Nuova ECDL Full Standard (composta da 7 moduli) conseguita all’esterno. La certificazione va presentata direttamente in Segreteria studenti o tramite il sito www.unimi.infostudente.it. Fatte le opportune verifiche, la Segreteria studenti provvederà a caricare i 3 CFU in carriera.

3. Ulteriori attività formative

Gli studenti possono conseguire i 3 CFU previsti dal Manifesto degli Studi per "Ulteriori attività formative" nelle seguenti modalità
  • sostenendo la prova per gli accertamenti di conoscenze progredite
  • conseguendo l'Accertamento di conoscenze informatiche progredite
  • frequantando uno dei laboratori attiviti dal Corso di laurea
  • svolgendo uno stage riconosciuto dal Corso di laurea

3.1. Accertamenti conoscenze linguistiche progredite

La prova per l'accertamento conoscenze linguistiche progredite può riguardare una lingua nella quale si sia già sostenuto l'esame.
Gli accertamenti riguardano in particolare le seguenti lingue straniere:

  • lingua francese (livello B2);
  • lingua inglese (livello C1);
  • lingua spagnola (livello B2);
  • lingua tedesca (livello B1).

L'organizzazione della prova (Placement test) è a cura del Servizio linguistico dell'Ateneo di Milano. Clicca qui per avere maggiori informazioni (voce: Area Scienze politiche, economiche e sociali - Accertamento di conoscenze linguistiche progredite (3 CFU)).

In alternativa, gli studenti possono richiedere il riconoscimento di una certificazione linguistica di cui siano già in possesso. Clicca qui per avere informazioni sulle certificazioni riconosciute e sulla procedura di riconoscimento (voci: Accertamento di conoscenze linguistiche progredite - 3 CFU e Certificazioni linguistiche riconosciute dall'Ateneo)

3.2. Accertamento conoscenze informatiche progredite

Per ottenere l'Accertamento di conoscenze informatiche progredite, agli studenti è richiesto presentare in Segreteria studenti un Certificato ECDL Advanced per almeno uno dei quattro moduli della certificazione "ECDL Expert".

3.3. Laboratori

Ogni anno accademico, il corso di laurea organizza dei laboratori, per un approfondimento delle competenze acquisite dagli studenti nelle altre attività didattiche. I laboratori prevedono lezioni frontali di 20 ore, e consentono agli studenti partecipanti di conseguire i 3 crediti formativi per le "ulteriori attività formative" previste dal Manifesto degli studi.

I 3 cfu per laboratorio non possono essere conseguiti sostenendo un esame che dia luogo a una votazione in trentesimi.

Nell'anno accademico 2018-2019 sono stati attivati i seguenti laboratori:
- Le diversità del patrimonio culturale: l'unicità dell'Italia (responsabile scientifico: Prof. Re)
- 2019-2024: le nuove sfide dell'Unione Europea (responsabile scientifico: Prof.ssa Bilancia)
- Il negoziato all'interno delle organizzazioni internazionali (responsabile scientifico: Prof. Pedrazzi)
- I diritti dei popoli indigeni nell’America latina contemporanea: terre/territori e risorse naturali (responsabile scientifico: Prof.ssa Marzia Rosti)
- Nuove prospettive di tutela e di sviluppo della dignità umana (responsabile scientifico: Prof. Davide Galliani)
- Sociologia visuale. Periferia di Milano: Bovisa: il rilancio di una periferia? (responsabile scientifico: Prof.ssa Mariolina Graziosi)
- Sistemi sociali. Creazione di etica sociale nelle organizzazioni giapponesi e italiane (responsabile scientifico: Prof.ssa Mariolina Graziosi)
- PRIMARIE PD 2019. RICERCA SUL CAMPO SUGLI ELETTORI DELLE PRIMARIE DEL 3 MARZO (responsabili scientifici: Prof. Luciano Fasano e Paolo Natale)
- OSSERVA-MI. RICERCA SUL CAMPO SULLE ATTIVITÀ DI FOOD DELIVERY (responsabili scientifici: Prof. Luciano Fasano e Paolo Natale)
- Export Control Manager. Una professione su base multidisciplinare in continua evoluzione - EMLAB (responsabile scientifico: Prof.ssa Angela Lupone)
- Giornalismo antimafioso (Prof. Nando Dalla Chiesa)
- La violenza e la memoria (Prof.ssa Monica Massari)
- Diritti umani in ambito europeo e "realpolitik": principio di sussidiarietà ("judicial self-restraint") e vincoli di natura geopolitica (responsabile scientifico: Prof.ssa Ilaria Viarengo)
- La gestione dei conflitti ambientali: nuove strategie e nuovi strumenti operativi (responsabile scientifico: Prof.ssa Lucia Musselli)

Clicca qui per informazioni sul programma e sulle modalità di iscrizione ai laboratori.

3.4. Stage e tirocini

Il COSP (Centro di orientamento allo studio e alle professioni) dell'Università di Milano coordina numerose attività per favorire l'incontro degli studenti con il mondo del lavoro.
Clicca qui per avere informazioni sulle opportunità di stage.

4. Prova finale e servizi della Biblioteca di Scienze politiche Enrica Collotti Pischel

L'ammissione alla prova finale è subordinata al conseguimento da parte dello studente di almeno 174 crediti formativi.

La prova finale consiste nella redazione di un elaborato scritto, anche in lingua straniera (francese, inglese, spagnolo, tedesco), su un argomento concordato precedentemente con un docente della Facoltà e valutata da un’apposita commissione.

Sul sito della Biblioteca di Scienze politiche Enrica Collotti Pischel sono disponibili tutte le informazioni sui servizi di supporto offerti agli studenti ai fini della ricerca per il loro elaborato finale, quali ad esempio:
- ricerca bibliografica tramite il Catagolo di Ateneo;
- consultazione banche dati;
- consultazione volumi e riviste in biblioteca;
- prestito interbibliotecario;
- risorse del Centro di documentazione europea;
- fotoriproduzioni e stampe.

La Biblioteca di Scienze politiche organizza per gli studenti anche alcuni corsi di introduzione alla consultazione e all'uso delle risorse bibliografiche e delle banche dati. Clicca qui per avere informazioni dettagliate.

Lo svolgimento dell'elaborato scritto nell'ambito di un insegnamento non appartenente al Corso di laurea è possibile a condizione:
a) che lo studente abbia sostenuto l'esame di quell'insegnamento;
b) che si sia ottenuta l'autorizzazione da parte del Collegio didattico di SIE. La richiesta di autorizzazione deve essere effettuata attraverso la compilazione di un modulo che va richiesto al Presidente del Collegio didattico (giovanna.adinolfi@unimi.it).

Per avere informazioni su procedure, scadenze e sessioni di laurea, oltre che sulle modalità di attribuzione del punteggio, clicca qui.

Salvo modifiche del calendario didattica della Facoltà di scienze politiche, economiche e sociali, nell'a.a. 2019-2020 le proclamazioni dei laureati in Scienze internazionali e istituzioni europee si terranno nei giorni:
  • 25 ottobre 2019;
  • 13 dicembre 2019;
  • 27 marzo 2020;
  • 28 luglio 2020.

5. Tabella dei servizi e procedura reclami

Gli studenti che volessero segnalare una criticità nella gestione del Corso di laurea, possono inviare una mail all'indirizzo reclami.sie@unimi.it. I messaggi saranno letti dal Presidente o dai tutor di SIE, e riceveranno una risposta di norma entra 5 giorni lavorativi. Le comunicazioni saranno trattate in maniera riservata.

Per quanto di sua competenza, gli studenti possono rivolgersi anche al Garante degli studenti di Ateneo. Clicca qui per avere informazioni.

Clicca qui per avere informazioni sulle strutture di Ateneo che partecipano alla gestione del Corso di laurea (Tabella dei servizi). Nel documento sono indicati gli uffici competenti per alcune delle principali questioni amministrative, cui gli studenti possono rivolgersi direttamente.


Corsi e Docenti

ANNO ACCADEMICO 2019-2020

Clicca qui per consultare i nominativi e i programmi degli insegnamenti per l'a.a. 2019-2020.

Alcuni programmi d'esame non sono ancora disponibili: saranno pubblicati quando verranno designati i docenti titolari dei corsi. A titolo informativo possono essere consultati i programmi predisposti per il 2018-2019 (disponibili sulla medesima pagina web, alla voce "Altre offerte")

Mobilità internazionale

I programmi di mobilità internazionale

Il Corso di laurea in Scienze internazionali e Istituzioni europee, in sintonia con la naturale vocazione internazionale, offre ai suoi studenti la possibilità di partecipare al programma Erasmus+ per seguire corsi, sostenere esami o preparare la prova finale presso una università straniera, o per svolgere un periodo di tirocinio all'estero.

Gli accordi di collaborazione sono stati conclusi con università di primario rilievo in Francia, Spagna, Europa dell’Est (in particolare Repubblica Ceca, Polonia e Lituania), nonché in Germania, Danimarca, Belgio, Norvegia e Regno Unito. Di particolare interesse per l’opportunità di immergersi in una stimolante realtà interculturale sono gli accordi con università della Turchia.
Al di fuori del programma Erasmus+, sono stati attivati anche accordi di scambio con università del Brasile e della Corea del Sud, mentre sono in corso di perfezionamento accordi di cooperazione con università della costa est degli Stati Uniti.
Presso le Università partner gli studenti possono sviluppare i loro studi, in particolare, nelle aree delle Relazioni internazionali, del Diritto internazionale e comparato, pubblico e privato, della Storia delle relazioni e della Politica internazionale.

Per accedere ai programmi di mobilità internazionale, gli studenti partecipano a una procedura di selezione pubblica che prende avvio intorno al mese di febbraio di ogni anno tramite l'indizione di appositi bandi, nei quali sono riportati le destinazioni, con la rispettiva durata della mobilità, i requisiti richiesti e i termini per la presentazione della domanda.
La selezione, finalizzata a valutare la proposta di programma di studio all'estero del candidato, la conoscenza della lingua straniera (in particolare ove considerato requisito preferenziale), e le motivazioni alla base della candidatura, avviene tramite un colloquio orale. Prima della scadenza dei bandi, l'Ateneo organizza degli incontri informativi, al fine di illustrare agli studenti le opportunità e le regole di partecipazione.

Per finanziare i soggiorni all'estero nell'ambito del programma Erasmus+, l'Unione Europea assegna ai vincitori una borsa di studio che - pur non coprendo l'intero costo del soggiorno - è un utile contributo per costi supplementari come spese di viaggio o maggiore costo della vita nel Paese di destinazione. L'importo mensile della borsa di studio comunitaria è stabilito annualmente a livello nazionale; contributi aggiuntivi possono essere erogati a studenti disabili.
Per permettere anche a studenti in condizioni svantaggiate di partecipare al programma Erasmus+, l'Università degli Studi di Milano assegna ulteriori contributi integrativi, di importo e secondo criteri stabiliti di anno in anno.

Per avere maggiori informazioni e consultare i bandi del programma Erasmus+ per periodi di studio all'estero, clicca qui.
Per avere informazioni sui bandi e le modalità di partecipazione al programma Erasmus+ Placement per periodi di tirocinio all'estero, clicca qui.

Contatti:

prof. Piero Graglia (responsabile Erasmus e mobilità internazionale DILHPS)

Ufficio Accordi e relazioni internazionali
via Festa del Perdono 7 (piano terra)
Tel. 02 503 13501-12589-13495-13502
Fax 02 503 13503
Indirizzo di posta elettronica: mobility.out@unimi.it
Orario sportello: Lunedì-venerdì 9 - 12

Orientamento alle professioni

Clicca qui per il programma dei seminari di orientamento al lavoro organizzati dal COSP (Centro di orientamento allo studio e alle professioni) di Ateneo

L'Università degli Studi di Milano ha attivato un servizio per la ricerca e lo svolgimento di periodi di stage o tirocini nel mondo del lavoro. Per ulteriori informazioni, consultare la pagina del sito web del COSP .

******

Il Corso di laurea in scienze internazionali e istituzioni europee prepara i suoi laureati a svolgere attività professionali in diversi ambiti, del settore pubblico e privato, con una particolare attenzione per gli uffici dedicati ai rapporti con l'estero.

Le figure professionali di riferimento sono, tra le altre:

Funzionari amministrativi presso rappresentanze diplomatiche e consolari e presso organizzazioni internazionali

Queste figure professionali svolgono attività di supporto presso sedi diplomatiche e consolari, e organizzazioni internazionali ed europee. Si tratta di funzionari che partecipano alla gestione dell’attività degli uffici di impiego, tra cui la formulazione di proposte e pareri sulla base delle informazioni rilevanti. Ad esempio, i funzionari presso le sedi diplomatiche o consolari concorrono alla gestione dei rapporti politici con lo Stato ospite (anche fornendo assistenza nell’individuazione e corretta interpretazione delle norme giuridiche rilevanti) o partecipano all’attività di promozione delle relazioni commerciali, scientifiche e culturali svolta dai consolati all’estero. I funzionari presso le organizzazion internazionali contribuiscono all’attività dei dipartimenti di impiego, e possono essere coinvolti nelle consultazioni tra funzionari di più alto livello e rappresentanti di Stati.
In questo contesto, il percorso di studi offerto dal Corso di laurea in Scienze internazionali e istituzioni europee ha lo scopo di sviluppare la capacità degli studenti di individuare, comprendere, analizzare e proporre soluzioni di problematiche politiche e giuridiche rilevanti nelle relazioni interstatuali.

Dipendenti presso imprese private e pubbliche che si occupano di rapporti commerciali con l’estero

Rivolta ad imprese (private o pubbliche) che operano nel settore della produzione sia di beni sia di servizi, il Corso di laurea in Scienze internazionali e istituzioni europee si propone di preparare i suoi studenti allo svolgimento di mansioni di supporto alla gestione di relazioni commerciali con l’estero. In particolare, le figure professionali di riferimeno forniscono servizi amministrativi e assistono gli specialisti nella individuazione di fornitori o committenti esteri e nella conclusione di contratti per la fornitura di beni o di servizi. Esse collaborano alla corretta esecuzione dei contratti e mantengono i rapporti coi fornitori/committenti esteri.
Si tratta di persone che hanno una profondita conoscenza del quadro giuridico di riferimento (nazionale e internazionale, in particolare della disciplina del mercato unico europeo), posseggono la capacità di analizzare e risolvere questioni legate alla commercializzazione di beni e servizi con l’estero e, infine, di impiegare linguaggi tecnici o specifici in almeno due lingue straniere.

Addetti alle relazioni internazionali in uffici pubblici e privati e in organizzazioni non governative

Le professioni comprese in questa categoria partecipano alla promozione e gestione di rapporti istituzionali con controparti straniere (localizzate in ambito europeo ed anche extra-europeo) per il settore pubblico o privato e per le organizzazioni non governative. Questo tipo di addetti svolge funzioni di supporto attraverso analisi di documenti e di tutte le informazioni in possesso presso gli uffici, oltre che ricercando ulteriori elementi di informazione, utili per la preparazione di proposte e/o dossier preliminari all’assunzione di decisioni. Essi partecipano inoltre, con funzioni di responsabilità, alla programmazione e organizzazione di incontri e conferenze, e ne seguono il follow-up.
Si tratta in particolare di operatori pronti ad attività di pianificazione, avvio e conduzione di stretti collegamenti con l’estero degli enti presso cui sono impiegati e, di conseguenza, con una elevata di interagire con controparti straniere. Essi sono in grado di compiere ricerche in ambito giuridico, politico e sociale, utili per la definizione di strategie per la promozione di relazioni istituzionali con l’estero.

Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA)

OFA per le aree del test di ammissione

Agli studenti ammessi al Corso di laurea cha abbiano avuto una valutazione "insufficiente" nelle aree del test di ammissione "Capacità linguistico-espressive" e/o "Capacità logico-matemetiche" viene assegnato un obbligo formativo aggiuntivo. Questo comporta la frequenza di un corso di recupero nella/e area/e insufficiente/i, con l'obbligo di superare un esame finale.

Qualora gli OFA non venissero assolti entro settembre 2019, non sarà possibile sostenere gli esami degli anni successivi al primo.

Alla pagina Ammissioni di questo sito è possibile consultare gli esiti dei test di ammissione di aprile e settembre 2018.

Il calendario delle lezioni e le date delle prove finali dei corsi di repcupero sono pubblicati sul sito della Facoltà di Scienze politiche, economiche e sociali, alla voce "OFA per le aree del test di ammissione".


OFA di Lingua inglese

Dopo l'immatricolazione, agli studenti è richiesto di sostenere un test di posizionamento di lingua inglese. Qualora venisse accertato un livello di conoscenza inferiore al B2 del Quadro eurpeo, saranno attribuiti degli Obblighi formativi aggiuntivi. Anche in questo caso, è richiesta di frequatare corsi dedicati e di sostenere le relative prove finali.

Tutte le informazioni sono disponibili sulla pagina "Ammissioni" di questo sito.

Avvisi

Laboratorio didattico The Practice of International Emergency Response

Sono aperte le iscrizioni per il Laboratorio didattico "The Practice of International Emergency Response" che si svolgerà nel corso del primo trimestre.
Nella locandina allegata è possibile trovare tutte le informazioni utili.

Calendario didattico AA 2019-2020

Il Comitato di Direzione della Facoltà di Scienze politiche, economiche e sociali ha approvato nella riunione del 31 maggio scorso il calendario didattico per l’anno accademico 2019-2020.
Lo si pubblica in questa sede per dare modo agli studenti di organizzare per tempo la propria attività conoscendo le indicazioni relative ai periodi di svolgimento degli appelli d'esame e le date delle sessioni di laurea.

Iniziativa 3 maggio - Storia dell'Asia - Prof.ssa Giunchi

L'incontro con Iffat Fatima, regista del film Blood Leaves its Trail, si terrà presso l'aula 4 alle 16.30.
In allegato la locandina.

Laboratori didattici aprile-giugno 2019

Sono aperte/si apriranno prossimamente le iscrizioni per i Laboratori didattici Export Control Manager. Una professione su base multidisciplinare in continua evoluzione - EMLAB (Prof.ssa Lupone), Giornalismo antimafioso (Prof. Dalla Chiesa), La violenza e la memoria (Prof.ssa Massari).
Tutti i dettagli nelle locandine allegate.

Laboratori didattici

Sono aperte le iscrizioni per i laboratori OSSERVAMI. RICERCA SUL CAMPO SULLE ATTIVITÀ DI FOOD DELIVERY e PRIMARIE PD 2019. RICERCA SUL CAMPO SUGLI ELETTORI DELLE PRIMARIE DEL 3 MARZO. Tutti i dettagli negli allegati.

OPEN DAY

Sabato 2 marzo - ore 9.15 - Aula 6 - Via Conservatorio 7.
http://www.cosp.unimi.it/documenti/Aspiranti/Programma%20open%20day%20spes%202019.pdf

Fondazione Italiana Accenture - Concorso Youth in Action for SDGs

Fondazione Italiana Accenture

Concorso per idee dedicato a giovani under 30 che mette in palio oltre 20 stage retribuiti per i vincitori e alcuni premi speciali come:

- 5.000 € in formazione,

- un viaggio a New York per presentare il proprio progetto alle Nazioni Unite,

- un’esperienza formativa di una settimana in un paese produttore di caffè,

- l’accesso preferenziale alla piattaforma Youth Solutions Hub, che connette giovani innovatori da tutto il mondo.

Il concorso Youth in Action for SDGs, giunto alla sua terza edizione, è promosso da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Eni Enrico Mattei e Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e ha l’obiettivo di premiare le migliori idee volte al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs).

Maggiori informazioni sull’edizione 2018 sono disponibili all’indirizzo: https://youthinactionforsdgs.ideatre60.it/edizioni-passate/2018. Stiamo ultimando i dettagli dell’ultima edizione, in caso di interesse Le posso inviare ulteriori materiali.

Le candidature saranno aperte dal 12 febbraio fino al 3 maggio 2019.

Laboratori didattici

Il Collegio didattico del CdL SIE ha approvato i seguenti laboratori:
- Sociologia visuale. Periferia di Milano: Bovisa: il rilancio di una periferia?
- Sistemi sociali. Creazione di etica sociale nelle organizzazioni giapponesi e italiane.
Entrambi i laboratori si svolgeranno sotto la responsabilità scientifica della Prof.ssa Graziosi, alla quale è possibile rivolgersi per ottenere maggiori informazioni.

Laboratorio didattico NUOVE PROSPETTIVE DI TUTELA E DI SVILUPPO DELLA DIGNITÀ UMANA

Il laboratorio didattico sotto la supervisione scientifica del Prof. Galliani si svolgerà nel terzo trimestre.
La relativa scheda è consultabile all'indirizzo http://www.facoltaspes.unimi.it/CorsiDiLaurea/2019/B20of3/pianoStudi/curriculum/B20-427/B20-427.19.1/index_ITA_HTML.html
Per ogni ulteriore informazione, si rimanda al sito internet del laboratorio: www.lifeimprisonment.eu.


Laboratorio didattico "I diritti dei popoli indigeni nell’America latina contemporanea: terre/territori e risorse naturali"

A partire dal 16 gennaio 2019 sarà possibile iscriversi al Laboratorio didattico curato dalla Prof.ssa Marzia Rosti, che si svolgerà tra il 29 gennaio e il 28 febbraio.
Nella locandina il programma dettagliato.

Corso di perfezionamento INNOVAZIONE TECNOLOGICA, NUOVI MERCATI E REGOLE.

Il corso di perfezionamento è aperto ai laureati in SIE.

Laboratorio didattico "Il negoziato all'interno delle Organizzazioni internazionali"

Aperte le iscrizioni per l'A.A. 2018-2019. Tutte le informazioni utili nella locandina allegata.

Laboratori didattici primo trimestre

Tutte le informazioni nelle locandine allegate

La crisi del sentimento europeista

Si segnala la Lectio Magistralis del 22 ottobre. I dettagli nell'allegato.

Paid internships


Calendario didattico per l'AA 2018-2019

Per opportuna conoscenza e per dare modo agli studenti di programmare la propria attività, si pubblica in allegato il Calendario didattico per l'AA 2018-2019 approvato dal Comitato di Direzione della Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali.

Economia dello sviluppo

A partire dall'A.A. 2018-2019 l'insegnamento di Economia dello sviluppo sarà disattivato.
Gli studenti del curriculum Commercio internazionale hanno la possibilità di sostenere l'esame negli appelli di giugno e luglio - già pubblici - e in quelli di settembre e novembre, che saranno aperti nelle prossime settimane.

Laboratori e riconoscimento 3 CFU

Gli studenti che frequentano un Laboratorio didattico con profitto, svolgendo cioè tutte le attività previste, maturano il diritto al riconoscimento di 3 CFU. L'accreditamento avviene attraverso procedure avviate dal docente responsabile e non richiede alcuna azione da parte degli studenti.

Incontri di orientamento al lavoro

Il 7 febbraio prenderà il via la serie di incontri di orientamento al lavoro pensati per gli studenti della Facoltà di Scienze politiche, economiche e sociali. Il calendario completo è consultabile alla pagina http://www.cosp.unimi.it/appuntamenti/5427.htm#c5447.


Iniziativa - presentazione dei curricula del Corso di Laurea

Il 30 gennaio si svolgerà un incontro di orientamento alla scelta del curriculum per gli studenti iscritti al secondo anno del CdL. I dettagli nell'allegato.